Un'adorabile fanciulla nel fiore degli anni si ritrova ad affrontare varie avventure in giro per il globo. Dopo Octavia S. sotto il cielo di Irlanda e Octavia S. Shanghai Baby, un'altra entusiasmante avventura della nostra rossa eroina, alle prese con Bologna e nuovi interessantissssssimi personaggi


























 
Archives
<< current













 
This is where you stick random tidbits of information about yourself.



























Imprevisto Dicembre
 
Friday, April 25, 2003  
Adesso sto male. Sto così male che mi viene da piangere solo a vedere una partita di calcio, o a sentire una canzone, ma sopratutto piango quando penso e ricordo.
Ricordo questo inverno, tutto quanto. E la faccia di una persona.
Sono tre giorni che piango, ma oggi meno di ieri.
Non riesco a capire come qualcosa che sembrava dovesse promettere tanto, diventare tanto grande si sia bloccata, o forse spenta.
Se non penso sto di nuovo bene.
Ma come faccio?
Come fa per me ad essere così importante qualcuno per cui non lo sono?
A che cosa sono valsi tutti i discorsi, le serate, le indecisioni, le lacrime, i pensieri, i baci, gli abbracci, le paure, se dopo un istante tutto è svanito?
E' sbagliato a cercare un senso, perchè non esiste, o per lo meno a me sfugge.
Ho qualche momento di lucidità, in cui mi sembra di rivedere la vecchia me, quella che voleva essere felice da sola, ma poi tutto mi sembra di nuovo vuoto. E mi ritrovo in un buco nero a gettare sassolini.
Vorrei sentirmi dire che lui sta male, che soffre, come sto male io, che gli manco tanto, che è solo un momento e poi tornerà come prima, meglio di prima.
Ma non è così.
La cosa che mi spaventava di più è successa. E io non credevo che sarebbe successo.
Non credevo sarebbe stato così.
Spero, spero tanto.
Ma dentro di me so che se sarò così forte da superare il dolore, allora nulla potrà riportarmi sui miei passi. Neanche lui.
Forse non mi importerà più niente.
Come non mi importa più niente di altri che sono venuti prima.
E ho paura.
Non ero mai stata mollata.
Adesso lo so, è molto peggio di lasciare.

10:06 AM

 
This page is powered by Blogger.